Storia d’Italia – Il Primo incontro tra i due dittatori, 14 giugno 1936.

Nel febbraio del 1934 l’Austria guidata dal cancelliere Dollfuss si avviava verso una svolta autoritaria. Il Cancelliere elimina l’opposizione di sinistra, tenta di contenere la crescente presenza nazista e diplomaticamente si avvicinava all’Italia fascista. Il 14 giugno del 1934, Hitler incontrava Mussolini a Venezia. I Piani di Hitler prevedevano l’annessione dell’Austria al Reich tedesco e si reca in Italia cercava di capire la posizione italiana. I due dittatori si incontrano nella villa reale di Stra per poi andare a Venezia, il Duce in perfetta uniforme grigioverde con stivali e fez, Hitler con impermeabile giallo e cappello di feltro che rigirava nelle mani. La visita metteva soltanto in evidenza le affinità tra i due regimi, sull’argomento Austria nessuno dei due era disposto a cedere. L’impressione di Hitler su Mussolini è nettamente negativa

Nel luglio dello stesso anni i nazisti tantano un putsch nella cancelleria viennese, colpendo a morte il Cancelliere Dollfus. La reazione Italiana non si fa attendere, vengono schierate alcune divisioni al confine del Brennero. Diplomaticamente si verificava il riavvicinamento alla Francia.

L’annessione comunque era soltanto rimandata! nel 1938 i rapporti di forza si sono invertiti, la Germania era al culmine della potenza con il completo riarmo, l’Italia , dopo la campagna Etiopica e l’intervento in Spagna, arrancava gonfiando i muscoli ma già era evidente che siamo in posizione subalterna.

Storia d’Italia dall’unità a oggi – Arrigo Petacco

(S.P.)