Strade di Jaci – Via Cavour.

La via collega Piazza Duomo con piazza San Domenico, e da questa si accede al vicolo cieco Topazio e alle vie: Santo Stefano, Alessi (a vanedda Alessi o a vanedda di l’opra) e Cosentini (a venedda Cusintini).

La Strada è una delle piu antiche di Aci un tempo era dedicata a San Giuseppe per via dell’omonima chiesa aperta al culto nel 1590 (odierna chiesa di San Domenico). Questa via collegava il quartiere di San Giuseppe a quello dell’Annunziata, infatti prima del 1546, anno in cui il vescovo di Catania concedeva il terreno della “Chiusa”, dietro pagamento di un canone) il nucleo primitivo di Aci Aquilia ha avuto espansione in questa zona.

Foto scattata dal Campanile della chiesa di San Domenico durante la processione di San Sebastiano.

Successivamente con l’arrivo dei Padri domenicani nella chiesa di San Giuseppe gli stessi ben presto tempo entravano in contrasto con la Confraternita di San Giuseppe per alla gestione della chiesa tanto da costringere i confrati a edificare una nuova chiesa in un’altro sito, I Padri domenicani ottenuta la totale proprietà della chiesa la intitolavano al loro Santo fondatore e di conseguenza pure la strada. Con L’Unità d’Italia e la morte dell’On. Camillo Benso Conte di Cavour avvenuta nel 1861, l’amministrazione civica decideva di intitolare la strada allo statista.

Foto dei Palazzi dei baroni apaprtenuti ai baroni Cali e Finocchiaro

L’inizio della via lato sud è dominata dagli antichi palazzi Calì e Finocchiaro (ex locali della vecchia corte capitanale demolita nel 1667 per allargare la piazza) (cit. Aurelio Grasso – Saro Bella) nella stessa via nel muro di un antico palazzo si puo ancora leggere scolpita la data 1565. Nel 1909 fu edificato il primo cinema di Acireale , l’attuale Cine Margherita. All’angolo con la via Alessi c’e l’antica dimora della famiglia Mazza (stirpe che ha annovarato alcuni notai della città).

Palazzo dove ancora oggi si puo leggere su una targa in pietra la data 1565

Foto Google Maps e Fan City