Strade di Jaci – Via Ceccazzo (Fiandaca)

La via collega la via Torretta (Fiandaca) a via Roccamena (Piano D’api).

La strada prende il nome dalla contrada “Ciccazzo” pertinenza di “Mantello” del Bosco di Aci (sec. XVI). Il bosco era un luogo impervio e quasi inaccessibile, la contrada confinava con quella di Malovrio citata nelle cronache per fatti di sangue commessi dai banditi che trovavano rifigio nel bosco. Con le “concessioni” il bosco fu trasformato interreni agricoli che in questa zona fu coltivato a vigneto. Fino ai primi del novecento lembi di questo bosco esistevano dentro alcune proprietà.

Via Ceccazzo – accesso dalla via Torretta – Fiandaca. all’ingresso si trova un altarino con l’effige della Madonna delle lacrima (cit. Domenico Aiello)

Il nome della via Ceccazzo compare in documenti nel 1883 quando i fratelli Rigano scrivono una lettera di protesta al comune di Acireale per via di una delibera sulla pulizia delle strade che andava disattesa.

Bibliografia:

Il Crocevia sulla Collina – Cettina Scavo e Salvatore Licciardello

Aci nel secolo XVI – Raciti Romeo

Foto Google Maps – Via Ceccazzo accesso lato via Roccamena (Piano D’api)