Una città “smart”?

ACIREALE – Siamo ancora lontani e si prendono provvedimenti in controtendenza rispetto ai requisiti minimi di vivibilità.

Scrive Francesco Licciardello: “Un TPL efficiente deve basarsi su corsie riservate nell’ambito urbano, come d’altra parte indicato nei piani di mobilità. Ho fatto notare come la cancellazione dell’unica corsia riservata ai bus nel centro di Acireale, trasformata in parcheggio per le auto, non ha di certo portato benefici all’utenza, soprattutto anziani e disabili. La corsia di Via Vittorio Emanuele avrebbe sicuramente migliorato il collegamento nell’asse sud-nord della città, con un servizio ad alta frequenza, anche a supporto della ZTL. Solo migliorando la vivibilità di tutto il territorio, si riuscirà ad avere una città turisticamente accogliente. È fondamentale quindi avere una ZTL permanente nel centro, come avviene in tantissime città, in modo da rendere la città accogliente a qualsiasi orario della giornata, cosa che allo stato attuale non avviene”.

(red)