Avviati i primi parchimetri. Di Prima: «Parchimetri e più stalli blu per una sosta più facile e rapida»

Arrivano anche ad Acireale i parchimetri. I primi tre sono stati installati in piazza Indirizzo, al  parcheggio San Giuseppe e al parcheggio Cappuccini, dove la sosta a pagamento resta però in vigore solo nel primo piazzale.
Questa mattina, l’assessore alla Polizia Municipale, Mario Di Prima, e il comandante Antonino Molino, hanno spiegato il funzionamento dei dispositivi e annunciato quella che definiscono una “piccola rivoluzione” per il sistema della sosta.

«Si tratta dei primi tre parcometri attivati in città, presto ne verranno installati altri 40. E’ un sistema moderno ed efficiente a vantaggio sia dell’utenza e sia dei controlli. Non ci sarà bisogno di cercare il tagliando cartaceo, né di prenotare la sosta tramite app e ci sarà la possibilità di fare soste molto brevi per un acquisto veloce. Gli altri sistemi di pagamento della sosta, resteranno comunque attivi. Contiamo che i parchimetri e l’implementazione degli stalli blu, soprattutto nelle zone commerciali, possano consentire un ricambio più rapido delle auto e la possibilità di parcheggiare più facilmente», ha spiegato l’assessore Di Prima.

«I dispositivi sono di facile utilizzo. Occorre inserire le monete, nell’apposita fenditura.
Sul display, all’inserimento delle monete, comparirà il tempo di scadenza della sosta.
Basterà premere il tasto verde al centro e il parcometro emetterà il biglietto, che occorrerà posizionare sul parabrezza. Il pagamento minimo è 15 centesimi per 15 minuti, il massimo è di 6 euro per tutta la giornata. Presto sarà possibile effettuare il pagamento con carta di credito e bancomat», ha mostrato il comandante Molino.

L’attivazione dei primi parchimetri è il primo passo di una revisione annunciata del sistema della sosta, attualmente abbastanza congestionato.

«Con l’Amministrazione abbiamo individuato degli accorgimenti per recuperare gli stalli persi tra corso Italia e corso Umberto, tramite il turn over ad esempio. Su tutto il territorio comunale passeremo da 800 a 1100- 1200 stalli blu, li implementeremo del 50%. Le strisce bianche, ovvero la sosta libera, comportano le soste statiche, ovvero la sottrazione di spazi di sosta alla collettività, l’area a pagamento inevitabilmente crea il turn over,- ha annunciato Molino-. Con l’installazione degli altri 40 parchimetri, che saranno tutti in rete, cambierà anche la regolamentazione della sosta, prevederemo dei limiti massimi e esenzioni iniziali per 10-15 minuti».

L.C.