Bilancio Partecipato – Aci GreenWay, un Parco Inclusivo sul Percorso Ciclopedonale

Torniamo a parlare di Aci GreenWay, il percorso ciclopedonale realizzato sul vecchio tracciato ferroviario della Timpa, nel tratto compreso tra Mortara ed il presepe settecentesco.

Giulia Figuera, giovane attivista del gruppo informale “CarapAci_laboratorio ecologico di comunità”, ha presentato una proposta di miglioramento della fruizione sportiva e turistica di Aci Greenway tramite i fondi del bilancio partecipato del Comune di Acireale .
Il progetto prevede di dotare il percorso di tutte quelle attrezzature necessarie perché l’AciGreenway possa fungere da vero e proprio parco, progettato mediante l’inserimento di:

Linee da parete per attività sportiva di arrampicata
• Panchine, pannelli informativi e “librette”, nei 3 punti di sosta panoramici
• Pannelli informativi relativi al percorso, agli ingressi
• Una fontanella, a circa metà percorso
• Portarifiuti, in prossimità dei due ingressi
• Cartellonistica di sensibilizzazione al rispetto della Riserva, lungo tutto il percorso
• Punti con presa elettrica, nelle gallerie

L’utilizzo delle pareti a monte del tracciato, ricoperte in parte da spritz-beton(una miscela di cemento e silicato di sodio per il consolidamento del versante) per la palestra di speleologia è iniziata molti anni addietro ad opera di speleologi del Cai e del Centro speleologico etneo di Catania.

Si tratta di pareti facilmente raggiungibili e straordinariamente panoramiche, che con la realizzazione di una palestra di arrampicata sportiva, potrebbero costituire un volano ecellente per la fruizione dei luoghi, oggi la palestra di roccia più vicina si trova in zona Acquarocca sull’Etna.
Il progetto di Giulia su AciGreenway …”diventa ancora più rilevante ed essenziale nel suo contesto, in quanto polmone verde realmente fruibile da tutti e sempre: il percorso, infatti, con il suo profilo piano e uniforme risulta particolarmente adatto a portatori di disabilità più o meno gravi, da bambini e persone anziane, distinguendosi così dalle altre aree verdi della zona. Inoltre, con le sue gallerie e i suoi punti panoramici, si propone come occasione per una rinnovata vita culturale e ricreativa per le comunità locali e per chiunque voglia godere delle tante meraviglie della Riserva

Dal Progetto di Giulia :”<<<Tutti questi arredi permetterebbero la realizzazione di attività educative ludiche e culturali nell’area, come mostre nelle gallerie, manifestazioni lungo il percorso (ovviamente nel rispetto del contesto della Riserva), con il valore aggiunto di una fruizione più inclusiva, data la previsione di pannelli informativi nei punti di sosta, ad altezza adatta a disabili e dotati di descrizione in Braille.
Relativamente ai materiali, si è optato per soluzioni in legno di pino, per armonizzarsi con gli arredi già presenti nel tracciato (le staccionate, ad es.) e corten, poiché resistente agli agenti atmosferici e alle sollecitazioni date dall’utilizzo; per arredi come “librette” e pannelli di sensibilizzazione, invece, si è pensato al riciclo di materiali e realizzazione in autoproduzione.
L’importo totale stimato per la realizzazione delle opere proposte ammonta a€ 12.500,00.
>>>”

Quest’anno i progetti del bilancio partecipato necessitano di una votazione popolare e pertanto i cittadini sono chiamati a farlo presso le sedi comunali, diamo fiducia ad AciGreenway, ne vale la pena !

Si potrà votare dal 23 settembre al 7 ottobre, recandosi muniti di documento d’identità in una delle due postazioni allestite in:- via degli Ulivi, 21- via Lancaster, 13🕐 Dal lunedì alla domenica dalle ore 9 alle ore 13, martedì e giovedì anche in orario pomeridiano dalle ore 15 alle ore 18.N.B.

Per votare è necessario essere residente presso il Comune di Acireale

Fabio D’Agata