L’Acireale Calcio si presenta ai suoi tifosi: è bagno di folla per i granata

Cori, fumogeni e tanto tanto entusiasmo. Insomma, alla fine bagno di folla fu. Si è presentata ufficialmente ieri sera, presso la Villa Belvedere, la nuova Acireale Calcio targata Giuseppe Pagana. Ad accogliere la squadra centinaia di tifosi che hanno voluto fin da subito mostrare loro di che piazza si tratti. Un calore percepibile sulla pelle, con cori e numeri da piazza di altre categorie, che di certo non hanno fatto altro che emozionare i tanti nuovi calciatori giunti nel corso di questa sessione estiva. Un modo per assaggiare subito la caratura diversa tra la piazza di Acireale ed altre.

Nel corso della serata, condotta da Maurizio Trovato, sul palco allestito per l’occasione sono saliti tutti i componenti della società: dallo staff tecnico a quello dirigenziale, fino all’intera rosa. Dopo esser stato accolto da cori ed applausi dai tifosi, è stato il direttore generale Giuseppe Fasone il primo a prendere la parola, ringraziando tutti per l’affetto dimostrato. Segue poi l’intervento del direttore sportivo, Agatino Chiavaro, che ha spiegato le proprie impressione a pochi giorni dal primo match ufficiale. Tocca quindi all’emozionatissimo tecnico Pagana, fedele al proprio motto e alla propria filosofia di calcio: «Tutte le donne sono belle, ma solo poche hanno un certo fascino. Così vale per la maglia granata, una maglia pesante che va rispettata per la storia che porta. Sappiamo che squadre andremo ad affrontare, ma affronteremo questo campionato con una consapevolezza: non siamo inferiori a nessuno».

Sale dunque sul palco l’intera rosa che affronterà la stagione 2019\20, applauditissima dal pubblico e guidata dal capitano Giuseppe Savanarola. Quest’ultimo, una volta presa la parola, viene interrotto dai cori dei tifosi che scatenano tutto il proprio entusiasmo all’interno della platea. Riesce poi a riprendere il discorso e, con poche ma concise parole, spiega: «Prometto che i tifosi vedranno in campo sempre 11 leoni, su questo nessun dubbio».

Foto: Acireale Calcio

Giorgio Cavallaro